Dolci, Ricette d'Autore

Brioche di Montersino


- Brioche di Montersino -

Era da tanto che avevo voglia di una bella brioche da colazione!

Questa era una di quelle che avevo nella lunghissima lista delle ricette da provare. L'ho presa da Assunta e  l'ho preparata seguendo le sue preziose indicazioni e le sue modifiche, ma, per non smentirmi, ne ho apportate alcune anch'io. Ho diminuito ulteriormente la quantità di lievito e ho sostituito il burro con quello salato. A questo punto mi chiedo: la possiamo ancora chiamare Brioche di Montersino? In ogni caso vi posso assicurare che è buonissima, assolutamente da provare!

 

 

 

 

 

Brioche di Montersino con modifiche di Assunta

(tra parentesi e in blu le modifiche di Assunta, in rosso le mie) 

 Ingredienti

1/2 Kg di farina 00 (Caputo rossa)

80 g di latte intero fresco (yogurt al naturale)

15 g di lievito di birra   (7,5 g) (6 g)

180 g di uova

70 g di zucchero semolato (90 g)

15 g di miele

8 g di rum

190 g di burro (burro salato)

8 g di sale (3 g)

2 g di scorza di limone (scorza di un limone intero bio)

1/2 baccello di vaniglia (1 cucchiaino di estratto di vaniglia)

Nella planetaria versare la farina, il latte a temperatura ambiente, il lievito di birra sbriciolato, lo zucchero, il miele, il rum, le uova, l'estratto di vaniglia  e la buccia grattugiata del limone.
Con la foglia impastare per circa 5 minuti a bassa velocità, quindi inserire il gancio e continuare a bassa velocità per altri 5 minuti. Unire il burro morbido e incorporarlo all'impasto poco per volta. Aggiungere anche il sale e impastare per altri 5 o 6 minuti. Si deve ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Coprire la ciotola con la pellicola e lasciare lievitare a temperatura ambiente. Quando l'impasto sarà raddoppiato impastare leggermente con le mani, ricoprire con la pellicola e conservare in frigorifero per 3 ore circa (se come me utilizzate poco lievito, lasciate in frigo per una notte intera).
Trascorso il tempo necessario formare due brioche e disporle negli stampi per plumcake foderati di carta forno. Far lievitare fino al raddoppio (io ho seguito le indicazioni di Assunta e le ho messe nel forno spento con la luce accesa, con una ciotola di acqua bollente sul fondo per creare l'umidità necessaria).
Una volta pronte lucidare la superficie con una miscela di tuorli e panna (io solo uovo intero).
Cuocere in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti.

 

 

 

 


firma

Potrebbero interessarti anche queste ricette

22 Responses

  1. Buongiorno Donatella, questa è una ricetta che faccio spesso e devo dire che i miei figli e non solo la adorano, è davvero l'ideale per una buona merenda a scuola

  2. beh se dobbiamo giudicare dall'aspetto…è sicuramente favolosa!
    Baci,
    Cri

  3. Io la chiamerei brioche di Donatella con la considerazione che mi piace ancora di più dell’originale. Non ho mai azzardato il burro salato per i lievitati, ho sempre avuto paura che potesse dare problemi ma mi hai decisamente confutato i dubbi. E’ una piuma la tua brioche. Un abbraccio, buona settimana

  4. Ah bè.. come la chiami.. la chiami.. mis a che è ottima e molto soffice! Bacioni e buona giornata .-)

  5. L'avevo addocchiata da Assunta e me la sono stampata e ora la ritrovo qui più golosa e bella che mai, ergo devo assolutamente farla ti è venuta una meraviglia!!!!!!

  6. Montersino?
    Una garanzia ma anche tu non scherzi… che meraviglia!
    Buona settimana!
    Laura

  7. Donatella, mi piace un sacco sai……anche il fatto di personalizzare le ricette …anch io faccio cosi, e si reinventano creandone sempre di nuove……ho preso appunti….ti auguro una dolce settimana con baciotto

  8. questa ricetta, me la segno subito,ti è venuto benissimo, poi Montersino è sempre una garanzia. ciao kiara

  9. mamma mia che sofficità…le foto rendono pienamente la bontà e la morbidezza di questo pane!!

  10. Bravissima, ti è venuta bene e si vede che è sofficissima!
    Penso che la prossima volta, sarò io a dover linkare te e a provarla con le tue modifiche!
    L'inserimento del burro salato è stata un'ottima idea!
    A presto!

  11. ciao Donatella, anch'io l'ho fatta tempo fa e seguendo le sue indicazioni è davvero impossibile sbagliare, avevo usato una farina meno raffinata ed era lievitata bene lo stesso. La rifarò perché è davvero buona e poi quella che avanza la puoi tostare leggermente ed è ancora più buona!

  12. Io ho provato la ricetta di Montersino diverse volte ed è davvero deliziosa, ma modifiche o no la tua mi sembra davvero altrettanto buona. Guarda che mollica areata! *_*
    Anche io cerco sempre di ridurre al minimo il lievito e l'idea del burro salato mi piace molto.

  13. Molto invitante la tua brioche e poi approvo la riduzione di sale e lievito. Mi piacerebbe provare a farla, anche se sono poco pasticcere….

  14. Anche io come te impasto sempre la sera prima, oltre che ad utilizzare meno lievito trovo che il risultato sia anche più buono! Fantastica questa brioche sembra soffice come una nuvola… hià me la vedo spalmata di crema di nocciole….

  15. cara Donatella è splendido, adatto ad essere spalmato di buonissima marmellata, ciao cara, e poi le tue belle immagini lo fanno sembrare ancora meglio…un abbraccio

  16. Ciao!
    Il tuo blog è fantastico, mi piace di iscriverti nei miei siti web da cucina e da parte mia mi piacerebbe chiedere ad un link al mio sito, e quindi a beneficio sia più visite.

    Rispondo a munekitacate@gmail.com

    besoss!
    Emilia…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Comments *