Dolci, Ricette Lucane

Dolci natalizi lucani…ovvero Cuscniedd e Canstredd


- Dolci natalizi lucani...ovvero Cuscniedd e Canstredd -

Il tempo è sempre troppo poco e io non sono riuscita purtroppo a preparare tutte le ricette che avrei voluto per Mangiare Matera.

Mi sarebbe piaciuto utilizzare la buonissima farina di grano duro lucana anche per altre preparazioni che avevo in mente, ma avendo solo la domenica libera a disposizione non ce l'ho fatta...pazienza! Vorrà dire che preparerò qualcosa con calma al di fuori del contest.

La mia seconda ricetta per il contest - che poi in realtà sono due le preparazioni - è un classico della tradizione natalizia lucana. Non ricordo un Natale a casa dei miei senza i Calzoncelli ripieni di ceci (in dialetto Cuscniedd) o senza le Canestrelle (Canstredd).

Mia mamma tutti gli anni, nei giorni che precedono il Natale, si chiude in cucina e con santa pazienza prepara Cuscniedd, Canstredd e Pett'l per tutta la famiglia...e la mia, tra fratelli, sorelle, nipoti e acquisiti, è una famiglia numerosa! 

Quest'anno, in onore del contest Mangiare Matera, per la prima volta mi sono cimentata nella preparazione di queste prelibatezze. Ho chiesto la ricetta a mia madre, ovviamente solo gli ingredienti, le dosi me le sono fatte io. A mia madre non si possono chiedere le quantità, lei, come molte donne della sua età, in cucina va a occhio.

Vi presento quindi due dolci tipici lucani così come si preparano a casa mia da tempo immemorabile.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Calzoncelli ai ceci e canestrelle

Ingredienti per 28 calzoncelli e 6 canestrelle
Per la pasta:400 g farina di semola di grano duro Vero Lucano
60 g zucchero
1 uovo bio
50 g olio extravergine di oliva lucano
50 g vino bianco 
50 g succo di arancia spremuto al momento
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per il ripieno ai ceci:

100 g ceci (280 g già cotti)
50 g zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaio di ficotto lucano
La punta di un cucchiaino di cannella regina
40 g succo di arancia spremuto al momento
2 cucchiaini di cacao amaro in polvere

Inoltre:

Zucchero a velo
Ficotto lucano

La sera prima mettere a bagno i ceci

Ho lessato i ceci per un'oretta circa. Una volta cotti li ho messi nel Bimby (va bene un qualsiasi mixer, oppure un passaverdure) insieme a tutti gli ingredienti per il ripieno e ho fatto una crema densa. 

Nella planetaria ho messo tutti gli ingredienti per la pasta e l'ho azionata a velocità media finchè si è creato un impasto liscio e omogeneo. Sulla spianatoia ho formato una palla che ho coperto e lasciato riposare una mezz'oretta. 

Ho poi tirato delle sfoglie con l'apposito attrezzo (sono arrivata fino alla tacca n. 6), le ho disposte sulla spianatoia, ho preparato i calzoncelli con un cucchiaino colmo di ripieno che ho tagliato con un taglia pasta rotondo.

Una volta terminato il ripieno con la pasta avanzata ho fatto le canestrelle. Ho tirato la sfoglia in strisce  lunghe  ca. 30 cm e le ho tagliate con la rotella ad un'altezza di 3 cm. Ogni 3 cm ho pizzicato insieme i due lembi di pasta e poi ho arrotolato la striscia saldandola con altri pizzichi nel centro e nella parte finale. Devono risultare come dei fiori.

Ho scaldato mezzo litro di olio di arachidi e una volta raggiunta la temperatura giusta ho fritto prima le canestrelle e poi i calzoncelli. Li ho adagiati sulla carta per fritti e una volta raffreddati ho cosparso con zucchero a velo.

Sulle canestrelle ho messo qualche goccia di ficotto.  

 
 
 
 
 
 
Con questa ricetta partecipo al contest Mangiare Matera
 
 
 

 

 

 

 

Spoon Decor Silikomart

 

 

 

 

 


firma

15 Responses

  1. Che dolci deliziosi e preziosi,perchè rappresentano le tradizioni del nostro bel paese!Le canestrelle poi,son quella forma così particolare sono davvero irresistibili,complimenti cara come sempre!Un abbraccio!

  2. che belle preparazioni, complimenti entrambe deliziose, grazie per averle condivise con noi

  3. dolci che conosco, essendo molto vicina alla basilicata 😉 ma come sempre le tue presentazioni tolgono il fiato, e fanno venir voglia di provare le tue "varianti"

  4. I Calzoncelli ai ceci li ho mangiati, mi sono molto piaciuti. Grazie per la ricetta.
    Invece le Canestrelle mi ricordano le Cartellate pugliesi.

  5. Sai che esiste una ricetta simile qui in Abruzzo? Li chiamano ceci ripieni, è bella questa tua interpretazione di una ricetta tradizionale.

    baci

  6. I ceci usati come farcia per dolci??????? oh mamma questa è grandiosa.
    Complimenti anche a tua mamma ti ha dato proprio una bella ricetta.
    Anche mia suocera quando mi passa qualche ricetta ha come unità di misura : ad occhio!!
    Buona giornata
    Patrizia di Cucina con Dede

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Comments *