Pane, Pizze, Focacce

Fior di pizza all’Emmentaler

emmentaler


- Fior di pizza all'Emmentaler per noiCHEESEamo -

La mia ricetta del cuore?

Difficile scegliere. Ci sono così tanti  piatti ai quali sono affezionata e di cui non potrei fare a meno...
Il tema del contest #noiCHEESEamo, organizzato da Formaggi Svizzeri in collaborazione con Teresa del blog Peperoni e Patate,  prevede  la rielaborazione di una ricetta alla quale siamo particolarmente legati, utilizzando i loro formaggi: Le Gruyère e l'Emmentaler. La ricetta con Le Gruyère l'ho pubblicata qualche settimana fa, quella di oggi quindi è la mia seconda proposta, per la quale ho utilizzato l'Emmentaler...quello con i buchi per intenderci.
Dicevo che le mie ricette del cuore sono tante, però, dovendone scegliere una su tutte, sono arrivata alla conclusione che quella di cui non potrei proprio fare a meno è sicuramente la pizza...e si, la nostra amata pizza!
La mia preferita? Pomodoro, mozzarella, acciughe, capperi e olive...
In questa rielaborazione ho sostituito la mozzarella con l'Emmentaler e, per darle un tocco speciale, le ho dato una forma diversa.
Quindi, non la solita pizza, ma un fior di pizza!
(Ho trovato questa insolita forma sul web, qui e qui)

 

 

Fior di pizza all'emmentaler
Pizza
Vota
⎙ Stampa
Tempo di Preparazione
30 h
Tempo di Cottura
15 min
Tempo Totale
30 h 15 min
Tempo di Preparazione
30 h
Tempo di Cottura
15 min
Tempo Totale
30 h 15 min
Per l'impasto
  1. 500 g di farina per pizza
  2. 300 ml di acqua
  3. 1 cucchiaio di olio
  4. 10 g di sale
  5. 1 bustina di lievito in polvere
Per il condimento
  1. 400 g di passata home made
  2. Olive taggiasche
  3. Capperi
  4. Acciughe
  5. 1 spicchio di aglio
  6. Origano
  7. Olio evo
  8. Sale
  9. 200 g Formaggio Emmentaler dop
Procedimento
  1. Nella ciotola della planetaria mettere il lievito, la farina, il sale, l'olio e infine l'acqua.
  2. Con la foglia inserita azionare la macchina al minimo. Quando gli ingredienti saranno amalgamati togliere la foglia e inserire il gancio impastatore.
  3. Azionare nuovamente la planetaria a velocità bassa per 15 minuti.
  4. Spegnere la macchina, eliminare il gancio, coprire la ciotola e lasciare lievitare fino a raddoppio (Io la metto nel forno spento).
Nel frattempo preparare il sugo
  1. In qualche cucchiaio di olio far soffriggere l'aglio e far sciogliere qualche filetto di acciuga. Aggiungere la passata e una manciata di origano, salare, coprire e cuocere per una ventina di minuti.
Riprendere l'impasto
  1. Quando l'impasto sarà lievitato versarlo su una spianatoia, impastare qualche minuto a mano e formare una palla. Coprirla con la pellicola e metterla in frigorifero per 24 ore.
  2. Trascorso il tempo, riprendere il panetto e, con il mattarello, tirare due dischi. Porli in due teglie tonde oliate e partendo dal centro con una rotella tagliapizza fare 8 tagli a distanza regolare lunghi circa 8 cm (Vedi foto 2).
  3. Intorno ai tagli e al centro di ogni pizza distribuire il condimento (Foto 3).
  4. Prima il sugo poi le olive, le acciughe, i capperi e l'Emmentaler tagliato a piccoli cubetti.
  5. Ora formare i fiori: prendere la punta di ogni taglio e portarla indietro sovrapponendola al contorno della pizza. Spennellare la pasta con olio evo e distribuire sulle punte dei semi di sesamo.
  6. Tenere le pizze in un posto lontano da correnti d'aria e quando avranno raggiunto la lievitazione ottimale infornarle a 250° per circa 15 minuti.
Note
  1. Ingredienti per 2 teglie Ø 30
Cucina Italiana Blog by Fiordirosmarino http://www.cucinaitalianablog.it/

 

emmentaler
Fior di pizza all'emmentaler

 

 

 

Con questa ricetta partecipo al Contest #noiCHEESEamo! Organizzato da Formaggi Svizzeri in collaborazione con il blog Peperoni e Patate

 

 
http://www.peperoniepatate.com/2014/09/noicheeseamo-il-3-contest-dei-formaggi.html
 

 

 
 
 
 
 
 


firma

RelatedPost

10 Responses

  1. C'è poco da dire: la tua pizza riesce a portare il sole anche in giornate uggiose e piovigginose come solo di Novembre! bellissimi colori e sicuramenet i sapori, peccato non averla potuta assaggiare. Un saluto, Manu.

  2. Resto sempre affascinata dalle forme decorative che si possono dare a pani, focacce e lievitati dolci, rendendoli ogni volta diversi. Questa forma a stella non la conoscevo e la trovo molto scenografica: conto di provarla prestissimo!
    Buona giornata

  3. premesso che la pizza è la pizza, sempre buona, la forma che le hai dato è stupenda, non ci avevo mai pensato e se non avessi visto le foto non avrei mai capito come avevi fatto, molto molto carina! un'idea originale!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Comments *