Dolci, Ricette d'Autore

Le brioche di Montersino


- Le brioche di Montersino -

Avevo già fatto tempo fa la brioche di Montersino con le modifiche apportate dalla bravissima Assunta, alle quali avevo aggiunto anche alcune mie modifiche...vabbè, direte voi, allora quella non era più la ricetta di Montersino! In effetti non posso darvi torto, ma vi assicuro che la brioche era buonissima!!! 

Questa volta le ho rifatte in versione monoporzione seguendo quasi alla lettera le indicazioni del Maestro (dal libro Peccati di Gola). Ho dato loro svariate forme e le ho cosparse di granella di zucchero. Profumano di limone e di vaniglia...una vera delizia! Perfette a colazione, a merenda o semplicemente quando ve ne viene voglia. 

 

 

brioche

 

brioche

 

Pasta brioche: i consigli di Luca Montersino (dal libro Peccati di gola)

Per preparare un lievitato, l’importante è avere l’accortezza di scegliere una farina con un alto contenuto proteico, quindi adatta per formare un impasto elastico. Attenzione, però: al variare del grado  proteico della farina varia la quantità di acqua necessaria. All’interno dell’impasto lievitato il miele non ha solo una funzione dolcificante e di aromatizzazione, ma serve anche per nutrire il lievito e per la colorazione dell’impasto durante la cottura. Se fate macerare l’infuso degli aromi per alcune ore prima di usarlo nell’impasto, otterrete una profumazione molto più intensa. Il sale serve a dare sapore alla pasta ma anche a rallentare e regolare il processo di lievitazione. Maggiore sarà il tempo di lievitazione, più l’impasto sarà digeribile e saporito.
 
brioche

 

brioche

 

brioche

 

brioche
 
 
 
Le Brioche di Montersino
Dal libro Peccati di Gola di Luca Montersino (tra parentesi le mie modifiche)
Vota
⎙ Stampa
Ingredienti
  1. ½ kg di farina 00 (io W400)
  2. 80 g di latte intero fresco
  3. 15 g di lievito di birra
  4. 180 g di uova
  5. 70 g di zucchero
  6. 15 g di miele (io 30 g)
  7. 10 g di rum
  8. 2 g di buccia di limone
  9. ½ bacca di vaniglia bourbon
  10. 180 g di burro (io 120 g)
  11. 8 g di sale
Per spennellare
  1. Tuorli
  2. Panna
Procedimento
  1. Nella ciotola della planetaria ho inserito la farina, il lievito sbriciolato, il latte a temperatura ambiente, le uova, lo zucchero, il miele, il rum, la buccia di limone e la vaniglia. Con il gancio inserito ho avviato la macchina a bassa velocità per circa 8 minuti.
  2. Nel frattempo ho lavorato a pomata il burro ammorbidito e l'ho incorporato poco per volta all'impasto. Ho unito anche il sale e ho continuato ad impastare per altri 5 o 6 minuti. Fino a che non ho ottenuto un impasto liscio ed elastico.
  3. Ho coperto la ciotola con la pellicola e ho lasciato lievitare nel forno spento fino al raddoppio. A quel punto ho versato l'impasto sulla spianatoia, ho rotto la lievitazione impastando leggermente con le mani, ho formato una palla, l'ho coperta con pellicola e l'ho messa in frigorifero per 3 ore.
  4. Trascorso il tempo ho ripreso l'impasto, ho formato le brioche (palline semplici e col tutto, trecce, coroncine, cornetti...o come vi suggerisce la fantasia), le ho adagiate su due placche ricoperte di carta forno e le ho messe a lievitare nel forno tiepido (30°), assicurandomi che ci fosse sufficiente umidità (in caso contrario coprire con pellicola).
  5. Quando il volume è raddoppiato le ho spennellate con un mix di panna e tuorlo di uovo e le ho cotte in forno già caldo a 180° fino a doratura.
Cucina Italiana Blog by Fiordirosmarino http://www.cucinaitalianablog.it/

 

 
 
brioche

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


firma

RelatedPost

21 Responses

  1. Sono un delirio di bontà tesoro bello e sgraffigno subito la ricetta perchè proprio in questi giorni i miei bimbi mi hanno chiesto le brioche ma con il tuppo. Ho trovato quelle con il tuppo sia con le uova che senza chissà perchè c'è questa variante…le proverò entrambe!!Bacioni,Imma

  2. Che meraviglia Donatella!!!! Quel taglio mi lascia senza parole!! Preziosissimi i consigli che hai riportato e magiche queste briochine che tolgono il fiato. Bravissima!!!!!!!! ^_^

  3. Ho già commentato su fb ma… non posso non dirti che mi fanno una gola queste brioches !! Sono spettacolari.. !!

    Bravissima ^_^

    Un abbraccio
    N.

  4. mamma mia che belle, per dla coalzione di doamni ne troverò almeno una,ne dubito sono così morbide che ti vien voglia di esagerare, complimenti

  5. Sono splendide, soffici e splendide.
    Mi metto a studiare la ricetta per benino.
    Complimenti ancora e a rileggerci presto col sorriso 😀

  6. Montersino e sempre una certezza , e tu le hai realizzate molto bene complimenti !!!!!!!
    Un abbraccio :-))))

  7. Stupende! …ho comprato quel vasetto alla Maison du Monde giorni fà…quando vado lì impazzisco! 😉
    Sempre più bello qui da te! 🙂

  8. Molto buono ben descritto e belle foto purtroppo io non facciomai ne colazione ne merenda ma passo la ricetta a figlia e nipote loro si che la fanno 🙂 ciaooo buona giornata.

  9. ma ti sono venute davvero bene!!! che fame mi hai fatto venire, altro che colazione, vanno bene a tutte le ore!

  10. Ciao! Mi unisco a tutti anch'io, impossibile non farti i complimenti per tutto…per la preparazione,
    la presentazione , le foto…e poi sei lucana 🙂 come me!
    Bravissima!
    Alla prossima!

  11. Ciao, queste brioche sono una favola di bellezza e bontà sublime! Bravissima!!!
    Un caro abbraccio e felice giornata!
    Laura<3<3<3

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Comments *