Basi, Conserve

Misto per soffritto essiccato


- Misto per soffritto essiccato -

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti!

Oggi vi voglio parlare del mio nuovo amico in cucina: l'essiccatore Biosec.

Gli avevo messo gli occhi addosso da tantissimo tempo e non appena ha messo piede in casa mia è stato subito amore! Ce l'ho da poco più di una settimana, ma ho già essiccato di tutto...non riesco a resistere, qualunque cosa mi capiti sotto gli occhi mi chiedo che uso ne potrei fare se provassi ad essiccarla. E siamo ancora in inverno, non oso immaginare cosa succederà in primavera e in estate quando la natura ci delizierà con frutta e verdura di ogni genere e colore. L'unico rammarico è quello di non avere un orto, ma come si dice...non si può avere tutto!
Gli alimenti durante il processo di essiccazione perdono l'acqua in essi contenuta, mantenendo però inalterate tutte le loro caratteristiche e le proprietà nutritive. L'eliminazione dei liquidi previene l'ossidazione dei cibi e fa si che al loro interno non si sviluppino microbi. L'essiccazione quindi è un ottimo metodo di conservazione.
Cosa possiamo essiccare? 
Di tutto! Tutto quello che ci suggerisce la fantasia...ovviamente frutta e verdura, funghi, erbe aromatiche, carne, pesce, pasta fresca fatta in casa, fiori ed erbe per le tisane ...e non solo... pensate che si possono fare addirittura le meringhe o asciugare in pochissimo tempo le decorazioni per il cake design.

Inutile dirvi di tenervi pronti perchè prossimamente vi farò vedere tutte le mie preparazioni essiccate.

Il primo esperimento è stato il misto per soffritto, preparato che a casa mia non può mancare, lo uso tantissimo e quindi ne tengo sempre nel congelatore già diviso in monoporzioni. 

Per prepararlo ho usato lo stesso procedimento che uso di solito per congelarlo, solo che anzichè metterlo nel freezer l'ho messo nell'essiccatore, ho impostato il programma e poi me lo sono dimenticato, lasciando che il Biosec facesse tutto il lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

Misto per soffritto essiccato

Ingredienti:

5 carote
3 coste di sedano
2 cipolle rosse
3 scalogni
2 spicchi di aglio 
1 mazzetto di prezzemolo

Ho pulito e lavato tutte le verdure, le ho messe nel bimby (ma va bene un qualsiasi mixer) le ho tritate molto grossolanamente, le ho distribuite su due cestelli del Biosec ricoperti di carta forno e ho impostato il programma T4 per 24 ore.
 
Si conserva in vasetti di vetro con chiusura ermetica e all'occorrenza ne basta un cucchiaino.
 
 
 
 
 
 


firma

Potrebbero interessarti anche queste ricette

27 Responses

  1. hai visto?! Spettacolare!
    Questo soffritto (molto simile al tuo) l'ho sperimentato anche io ed è una vera garanzia di bontà e qualità!

  2. io lo preparo e lo congelo ma per chi come te che avete l'essiccatore la trovo fantastico!

  3. E' un idea meravigliosa tesoro e visto che ho l'essiccatore non mi resta che provarlo quanto prima è una genialata!!Baci,Imma

  4. ma sai che è davvero una splendida idea?? e poi è bellissimo vedere tutti quei colori! bravissima!

  5. è comodissimo il misto per soffritto già pronto! ho anch'io un essicatore ed è vero è una droga:-)
    vedo dalla foto che le tue carote son venute benissimo, io le sbollento 30 secondi prima di metterle nel cestello, se no non mi vengono! Il tuo T4 a che temperatura corrisponde???

    1. Hai detto bene l'essiccatore è come una droga!
      Il programma T4 corrisponde a 50°. In questo caso le verdure erano tritate grossolanamente, ma successivamente ho essiccato anche le carote tagliate a fette con una mandolina e sono venute perfette senza bisogno di sbollentarle prima.

  6. Looooooooo voglioooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Quanto costa questa meraviglia così comincio a risparmiare?

  7. fantastico, ho letto già diverse cose su questo attrezzo …ingegnoso ,ma per il momento le finanze piangono ed ho una lista ….obiettivo per reflex, forno elettrico, ecc…vedremo, ciao carissima come sempre ti faccio i complimenti , bella ricetta e soprattutto bellissime foto!

    1. Simona,
      il bello dell'essiccatore è che non è assolutamente necessario tenerlo in cucina, lo si può mettere anche in un ripostiglio o addirittura in cantina!

  8. E' una ottima idea.. se sapessi dove infilarlo in casa.. ci farei un pensierino! Un bacio e buon lunedì 🙂

  9. è da un sacco che lo voglio comperare… vedere il tuo soffritto non aiuta a resistere! 😉

  10. Anche io lo sto guardando e riguardando da un pochino e faccio davvero fatica a trattenrmi dal comprarlo. MA tu certo non mi dai una mano ehhh 😀
    Che belli poi questi colori e fantastica l'idea del "soffritto a secco" che sicuramente occupa meno spazio del soffritto congelato.

  11. Ciao Donatella ma deve essere utilissimo, mi sa che lo comprerò. Noi siamo nuove iscritte e se tiva vieni a trovarci, siamo due sorelle
    A presto
    Patrizia

  12. Ciao Donatella, ho appena cliccato sul mi piace di facebook, su tuo invito e poi curiosa come sono sono passata a fare una visita…. certo che mi piace, mi piace da matti…hai un bellissimo blog, ricette e foto grandiose, ho voluto unirmi ai tuo followers e farti subito i complimenti, bravissima!
    Il mio è più casalingo…se ti va di passare… ti offrirò un caffè speciale… a momento ciao… un bacio elena

  13. Che brava..allora ti sei decisa ;-)..aspettavo proprio di sapere se ti saresti buttata nel magico mondo dell'essiccazione❤ e ora non ci sono più scuse, prova il mio dado vegetale granulare e fammi sapere.
    Purtroppo il mio essiccatore sperimentale mi ha abbandonata sul più bello e penso passerò al Biosec anch'io.
    Un abbraccio

    1. Lo adoro già questo mondo…
      Non passa giorno che non essicchi qualcosa, ho già fatto anche il dado granulare che ha un profumo delizioso!
      Un bacione cara

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Comments *