Primi piatti

Pici al ragù


- Pici al ragù -

Sono stata in Toscana recentemente. Giusto un paio di giorni. 

Le sue città d'arte, i suoi suggestivi borghi medievali, i pittoreschi campi di girasoli e gli incantevoli paesaggi, talmente belli e perfetti che sembrano disegnati, fanno della Toscana la regione più frequentata dal turismo italiano e straniero.  

La bellezza della città di Siena, ad esempio, o delle dolci colline del Chianti e dei panorami mozzafiato che offre la Val d'Orcia sono noti a tutti e, nonostante io li abbia visitati spesso, ciò non mi impedisce di rimanere ogni volta affascinata dalla magia di quei luoghi. 

E vogliamo parlare di enogastronomia? Eh si, in Toscana ci si va anche per mangiare e per bere bene. Personalmente, prima di gustarmi una deliziosa cena in una delle tantissime trattorie tipiche, adoro assaporare un buon vino rosso, seduta all'aperto nella piazzetta di uno dei suoi borghi...passerei le ore a gustarmi il vino e a riempirmi gli occhi con il magnifico scenario che mi circonda. 

 

 

 

 

 

 

Pici al ragù

Ingredienti per 4 persone

320 g di pici
300 g di carne macinata
100 g di salsiccia fresca
150 g di passata di pomodoro
½ bicchiere di vino rosso
Misto per soffritto (trito di carota, sedano, cipolla e aglio)
Timo
Rosmarino
Olio extravergine di oliva
Sale
Parmigiano grattugiato
 
In una casseruola adatta alle lunghe cotture far soffriggere, in qualche cucchiaio di olio, il misto per soffritto e le erbe aromatiche tritate. 
Aggiungere la carne macinata e la salsiccia sbriciolata. Quando saranno ben rosolate sfumare con il vino, quindi aggiungere anche la passata di pomodoro, salare, coprire e cuocere a fuoco lento per un paio di ore. 
Cuocere i pici in abbondante acqua salata e condire con il ragù e una spolverata di parmigiano grattugiato.
 
 
 

 

 

Piatto, ciotola e posate Villa d'Este Home

 

 

 


firma

Potrebbero interessarti anche queste ricette

14 Responses

  1. Amo la Toscana, con il suo verde, il suo mare, i suoi tramonti e i suoi prodotti fenomenali..il tuo di oggi è un bellissimo e buonissimo omaggio a questa splendida terra!Adoro il ragù con la salsiccia, e i pici sono così golosi!Gnam gnam!

  2. Non sono mai stata in Toscana purtroppo…ma da buona napoletana apprezzo tantissimo questo piatto!!!!!!Buona cucina!

  3. La Toscana è una regione che anche noi frequentiamo spesso :)!
    Negli ultimi due anni ci siamo stati tre volte e l'anno scorso il nostro scampoletto di fine estate l'abbiamo passato all'Argentario perchè amanti del mare, adoriamo le scogliere ed il Tirreno, ma anche i borghi meravigliosi ! Insomma una delle mie regioni preferite anche eno-gastronomicamente parlando, e noi siamo buongustai come te ! Adorabili e stupendi i tuoi pici cara Donatella, quasi quasi li propongo questo week end 🙂
    Ti abbraccio !

  4. Credo l'unica cosa della cucina toscana che non incontra il mio gusto sia il pane sciocco:) Invitante questo piatto, e troppo belle le foto!

  5. Grazie attraverso il tuo racconto i rivisto i miei viaggi in Toscana io adoro Siena è un città che mi avvince. I pici comperati sempre e portati a casa i secchi altrimenti durante il viaggio…proverò a trovarli ma non sarà facile il ragù l'ho già pronto ma il tuo è sublime. Buona giornata.-

  6. siamo d'accordo con un commento precedente, cio' che non ci piace della cucina toscana è il pane sciocco..che appetito il tuo piatto! ps un bicchiere di vino nei vicoletti è sempre unico

  7. Che meraviglia quei pici e…quanti ricordi!!
    Lo sai che ho la Toscana nel cuore, e in particolare Siena e dintorni <3
    Spero di poterli gustare al più presto sul posto! 😉
    baci

  8. Quando sono in Toscana questo è il piatto che ordino sempre, mi piace da matti ed il tuo ha tutto l'aspetto di essere ottimo e poi mi piace troppo come l'hai servito.

  9. Ho visitato la Val d'Orcia e in particolare Siena per la prima volta nella mia vita appena due settimane fa! Ho mangiato i pici all'aglione e la tagliata di carne chianina (mi pare fosse questo il nome), ho assaggiato i Ricciarelli e i Cavallucci, gli occhi mi si son riempiti di verdi colline e distese infinite, viali costeggiati da cipressi e i primi profumi della primavera! Entro in questo blog per la prima volta e leggo di qualcosa di così vero e suggestivo che non posso far altro che fermarmi e restare! 🙂
    Complimenti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Comments *