Primi piatti

Rigatoni al forno ripieni di ricotta ai pistacchi


- Rigatoni al forno ripieni di ricotta ai pistacchi -

Rieccomi!!!

Che bello essere di nuovo qui...non mi par vero di avere di nuovo il mio computer funzionante e di riuscire finalmente a postare qualcosa. 

L'ultimo mese è stato davvero massacrante, a dire il vero ancora non è finita, ma d'ora in poi farò tutto con più calma. Non ho nessuno che mi insegue e seppur dovunque mi giri vedo solo scatoloni e roba da sistemare...chissenefrega!

Ieri ho quasi finito di mettere a posto la cucina. 

Ma quante caccavelle ho??? Diciamocelo pure, alcune sono del tutto inutili, comprate, utilizzate una volta e messe da parte. Per non parlare di quelle che invece sono state acquistate e mai utilizzate! Dovrò fare una cernita e sbarazzarmene in un modo o nell'altro.

Mentre io ero intenta a fare il trasloco è arrivata anche l'estate...incredibile! Quest'anno sembrava non volesse saperne di arrivare, e invece...

Oggi vi presento un piatto adatto a chi come me ama la pasta al forno in qualsiasi stagione dell'anno. Un sugo di pomodoro leggero e un ripieno a base di ricotta fresca aromatizzata ai pistacchi, fanno si che questi rigatoni siano un ottimo primo piatto della domenica anche d'estate.

 
 
Rigatoni-al-forno-ripieni-di-ricotta-ai-pistacchi-3

 

 

Rigatoni al forno ripieni di ricotta ai pistacchi

Ingredienti per 4 persone

60 Rigatoni
q.b. Parmigiano grattugiato 

Per il ripieno:

300 g di ricotta di pecora
2 cucchiai di pistacchi tritati
1 uovo bio
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
Sale
Pepe

Per il sugo:

500 g di passata di pomodoro home made
1 spicchio di aglio
1 scalogno
Olio evo
Sale
Basilico fresco

Preparare il sugo: in
una casseruola far soffriggere l'aglio intero e lo scalogno tritato in due cucchiai di olio, aggiungere la passata di pomodoro, salare e cuocere per un'oretta, avendo cura di non farlo addensare troppo. A fine cottura aggiungere il basilico fresco.
Preparare i rigatoni: in abbondante acqua salata cuocere i rigatoni per 5  minuti, scolarli e farli raffreddare e asciugare su un telo da cucina. 
Nel frattempo preparare il ripieno: in una ciotola unire tutti gli ingredienti e amalgamare. Aiutandosi con una sac a poche riempire i rigatoni e sistemarli in piedi uno accanto all'altro in una pirofila ricoperta di carta forno. Coprire con il sugo e cospargere sulla superficie il parmigiano grattugiato. Chiudere la pirofila con carta alluminio e infornare a 200° per 25-30 minuti. Qualche minuto prima della fine della cottura eliminare il foglio di alluminio e dorare leggermente la superficie.
 
 
 

 

 

 

 


firma

30 Responses

  1. Queste sono le mie paste preferite, perfette per quando si hanno ospiti perchè si possono preparare prima…complimenti!
    Buona giornata
    Enrica di Chiarapassion

  2. La soddisfazione di una pasta al forno così fa sentire meno il caldo… o meglio… pazienza… poi ci si farà una doccia!

  3. Come ti capisco..quando ho dovuto sistemare la cucina post-trasloco sono saltate fuori tante di quelle cose che ne avevo anche dimenticato l'esistenza O_o!!!
    Buonissima la tua pasta al forno..anche nell'estetica!
    la zia Consu

  4. tu sei semplicemente folle (per aver acceso il forno con questa temperatura) ma anche una vera tentatrice (per aver pubblicato questa delizia) … un abbraccio

  5. Le ho appreszate su facebook solo dall'immagine e ora che leggo la ricetta li "lovvo" ancora di più!!! sono incantevoli!!!

  6. bellissimi Donatella, ricetta originale e presentazione e fotografie eccezionali, un abbraccio

  7. Bellissimo piatto e sicuramente gustoso e particolare! Complimenti per le tue foto 🙂

  8. Ciao, che meraviglia di piatto, me lo segno subito….le tue foto poi sono incantevoli!!!
    Sul mio post di oggi sei stata nominata, spero ti faccia piacere!
    Baci

  9. Buoni, buoni, buoni…..
    ecco un altro piattino che potrò rifare per gustare con il pistacchio!!! (e terminare la mia scorta!!!)
    Un abbraccio grande

  10. Ciao, complimenti per il tuo blog! Mi piace il fatto che usi (come me) tutti ingredienti bio! Ti seguo volentieri!
    Sonia.

  11. Non ti dico quante ne ho io di caccavelle più o meno inutili più o meno utilizzate…sono la disperazione di mio marito…mi odia quando apre una credenza…lo so!! Bello questo piatto domenicale mette allegria!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Comments *